Assaggio

Da un frutto prezioso un piacere unico

Dietro la tecnologia d’avanguardia c’è sempre l’esperienza dell’uomo.

Nella delicata fase della tostatura, è il Mastro Tostatore a vigilare sapientemente sulla corretta trasformazione del chicco da verde e compatto a bruno e friabile. Solo la sua esperienza riconosce il momento giusto: prolungare la tostatura anche di pochi secondi può distruggere gli aromi volatili del caffè, impoverendo per sempre il prodotto.

Nella fase della miscelazione è la perizia dell’assaggiatore a combinare caffè di origini diverse in una vera e propria alchimia dal sapore antico.

Il Mastro Miscelatore armonizza sapori ed aromi come i tanti strumenti di un’orchestra, assaggiando ripetutamente i singoli componenti onde creare ogni volta la miscela perfettamente coerente con l’idea che l’ha generata.

L’esperienza nell’arte dell’assaggio va ben oltre la capacità di degustazione. Ha bisogno di strumenti idonei e di conoscenza, non solo di semplice passione.

Per questo, a presiedere questa fase fondamentale della preparazione, occorrono veri e propri maestri con rare e preziose qualità, capaci di decifrare la complessità dei caffè, riconoscerne le caratteristiche fisiche e apprezzarne quelle organolettiche per sancirne la definitiva unicità.

Ed è il riconoscimento internazione di questa competenza nell’arte dell’assaggio che ha portato Enrico Meschini a ricoprire le prestigiose cariche di consulente Slow Food nell’ambito del caffè e di membro della giuria internazionale della Cup of Excellence.

Perché ogni caffè può essere pulito, costante, speziato o maltato, rotondo, corposo, morbido, profumato di fiori o di miele, cioccolato o vaniglia, cremoso e vellutato, dal gusto di miele o di nocciole....ed è una vera e propria forma d’arte combinarne ed esaltarne le singole peculiarità.

L'assaggio

Per selezione i migliori caffè è necessario non solo saper assaggiare in espresso, ma soprattutto in infusione, così come avviene in tutti i paesi produttori del mondo.

L'assaggio